Crowdfunding per ExEx

Mai più MGF, è questo il nostro obiettivo. Ed è per questo che abbiamo scelto il 25 novembre, giornata di sensibilizzazione nazionale contro la violenza alle donne, per lanciare la nostra prima campagna di crowdfunding a sostegno del progetto ExEx. La comunità internazionale ha definito le MGF una delle forme di violenza contro le donne e le bambine. Il nostro progetto promuove percorsi di empowerment per quelle donne che hanno deciso di abbandonare la pratica delle MGF: non mutileranno mai più. Per farlo le aiutiamo a sviluppare dei piccoli percorsi di imprenditoria, una sartoria, un piccolo negozio, per poter mantenere l'impegno assunto di non mutilare più una bambina. Tale sostegno arriva sottoforma di microcredito in modo tale che la comunità tutta possa poi usufruire di questa possibilità di aiuto e sostegno. Il paese scelto per proseguire il nostro impegno in tal senso è il Niger che è uno degli ultimi dieci paesi nel mondo per PIL procapite. Nosotras sta collaborando in particolare con l'Associazione Coniprat per sviluppare progetti che coinvolgano le comunità, dai leader spirituali alle anziane del villaggio, e mettere fine alla pratica delle MGF. Un lavoro a tappeto, villaggio per villaggio, che richiede un impegno costante che vada a sostenere chi ha deciso di interrompere il ciclo della tradizione.
Abbiamo pensato al crowdfunding e grazie a Eppela da oggi la campagna sarà attiva sulla sua piattaforma (www.eppela.com/nosotras). La campagna durerà 40 giorni, obiettivo 7mila euro.

Abbiamo dunque bisogno di tutti coloro che ci sostengono per raggiungere questo traguardo e magari ... superarlo!

Consultate il sito di Eppela e i nostri canali social per rimanere informati.

Rate this item
(0 votes)
Vai all'inizio della pagina