News

Auguri

Rate this item
(0 votes)

Un altro anno si è concluso, un anno pieno di sfide e difficoltà che abbiamo condiviso con le nostre socie e soci, amici ed amiche. Molto abbiamo fatto, molto abbiamo ancora da fare: le sfide che arrivano dal complesso mondo che viviamo riguardano tutte e tutti, ci riguardano.
Con un impegno quotidiano per rimanere fedeli alla nostra mission associativa, per portare avanti un dialogo interculturale che vada a toccare ed affrontare tutte le difficili questioni che affrontiamo nella vita di tutti i giorni.
Che i 2018 sia un anno pieno, intenso e proficuo per tutti gli amici ed amiche di Nosotras Onlus.

Vi ricordiamo che i nostri uffici rimarranno sempre aperti, fino all'8 gennaio con orario 10-13.

Ma fido e mi affido

Rate this item
(1 Vote)

In occasione del mese dell'affido il comune di Prato Servizio Sociale e Sanità in collaborazione con la società della salute pratese, Azienda Usl Toscana Centro, le famiglie affidatarie dell'Area Pratese e Sarah cooperativa sociale onlus ha organizzato una serata in cui è stato possibile confrontarsi e ascoltare testimonianze sul tema dell'accoglienza, il tutto assaggiando i sapori dall'Africa Sub-sahariana in un'atmosfera di musica e danze.
Il dibattito è iniziato con la testimonianza di Don Angelo Rancati, parroco presso la chiesa SS.ma Trinità a Viaccia, il quale ha sottolineato l'importanza del rapporto scuola- famiglia, a seguire Hafida Bouchida della nostra Associazione che ha introdotto il progetto dell'affido omoculturale.
"L'affido consensuale omoculturale" prevede l'inserimento dei minori non accompagnati in famiglie della stessa etnia che saranno preparate e formate. Il progetto si caratterizza per l'attivazione di percorsi misti, che mettono in relazione i servizi sociali dei comuni, le comunità educative e le famiglie affidatarie. In questo modo, è garantita al minore una rete sociale che lo condurrà alla gestione autonoma della propria vita, una volta raggiunta la maggiore età. Le famiglie che hanno sperimentato un percorso positivo di integrazione in Italia rappresentano una risorsa preziosa perché conoscono bene le aspettative e i vissuti di un migrante, ma allo stesso tempo anche la cultura italiana e possono quindi meglio di altri rappresentare un sostegno e una risorsa che facilita l'integrazione di un minore straniero e della sua famiglia. Per concludere Emilia Russo dell'associazione Ubi Minor ha raccontato le sue esperienze personali riguardo all'affido e all'essere mamma.

Io mi affido

Rate this item
(0 votes)

Organizzato in occasione del "Mese sull'affido", a Prato, African We Trust è l'evento conclusivo di una serie di appuntamenti dedicati al tema.
L'iniziativa è promossa dall'ufficio Servizio Affidi del Comune di Prato, in collaborazione con le Famiglie Affidatarie e con il patrocinio di SDS
Società della Salute Pratese e Azienda USL Toscana Centro. Nosotras sarà presente sabato 28 alle 18 per confrontarc sul tema e presentare il lavoro che
stiamo svolgendo nell'ambito del progetto FAMI, Set-Up. Per Nosotras l'affido rimane uno degli strumenti grazie al quale poter sviluppare una spirale
virtuosa di empowerment che coinvolga famiglie, minori, affidatari e servizi del territorio.
Qui trovate i prossimi appuntamenti pratesi, noi vi aspettiamo il 28/10
Sabato 21 Ottobre
ore 17.30 presso Libreria "Il Paese dei Baobab" - Via dell'Alberaccio 69/i (Prato)
Partecipazione ad Eventi e sagre organizzate da enti e associazioni del territorio pratese

Mercoledì 25 Ottobre 17.30 - Opinioni a confronto su Minori Stranieri Non Accompagnati presso Biblioteca Lazzerini

Sabato 28 Ottobre
ore 18.00 - "African Trust" - Serata Danzante con cena multietnica
Via S. Vincenzo, 39 (Prato)

Rassegna cinematorgrafica a tema
presso Art Hotel: Viale della Repubblica, 289 (Prato)

Giovedì 26 Ottobre
ore 21.15 - "La Pazza Gioia"
Regia di Paolo Virzì

Lavoro domestico oggi

Rate this item
(0 votes)

Il lavoro domestico oggi, di cosa parliamo? Le donne sono diventate protagoniste delle migrazioni e spesso il primo lavoro che trovano nel nuovo paese di accoglienza è quello domestico. Come si vive questa condizione? Quanto ci forma e forma il nostro pensiero di donne migranti?
Di questo parleremo mercoledì 18 ottobre alle 14,30 in occasione della tavola rotonda organizzata dall'Università degli Studi di Firenze in occasione della Settimana della Sociologia. Appuntamento in aula D4/002 in via delle pandette al Campus delle scienze sociali.

Pagina 4 di 18
Vai all'inizio della pagina