STOP MGF

Una delegazione della nostra associazione è stata ospite del Coniprat in Niger (Niamey) per condividere, assieme a una delegazione dell'ICF dell'Uganda, le esperienze sul campo nel settore del contrasto alle MGF. Abbiamo trovato un'associazione sana e piena di iniziative, una delegazione di giovani che affianca il lavoro trentennale di queste pioniere del settore e molti nuovi progetti da sostenere e portare avanti. 

Il contrasto alle MGF rimane una priorità da non sottovalutare per raggiungere l'obiettivo MGF Zero tra meno di quattro anni.

Crowdfunding per ExEx

Mai più MGF, è questo il nostro obiettivo. Ed è per questo che abbiamo scelto il 25 novembre, giornata di sensibilizzazione nazionale contro la violenza alle donne, per lanciare la nostra prima campagna di crowdfunding a sostegno del progetto ExEx. La comunità internazionale ha definito le MGF una delle forme di violenza contro le donne e le bambine. Il nostro progetto promuove percorsi di empowerment per quelle donne che hanno deciso di abbandonare la pratica delle MGF: non mutileranno mai più. Per farlo le aiutiamo a sviluppare dei piccoli percorsi di imprenditoria, una sartoria, un piccolo negozio, per poter mantenere l'impegno assunto di non mutilare più una bambina. Tale sostegno arriva sottoforma di microcredito in modo tale che la comunità tutta possa poi usufruire di questa possibilità di aiuto e sostegno. Il paese scelto per proseguire il nostro impegno in tal senso è il Niger che è uno degli ultimi dieci paesi nel mondo per PIL procapite. Nosotras sta collaborando in particolare con l'Associazione Coniprat per sviluppare progetti che coinvolgano le comunità, dai leader spirituali alle anziane del villaggio, e mettere fine alla pratica delle MGF. Un lavoro a tappeto, villaggio per villaggio, che richiede un impegno costante che vada a sostenere chi ha deciso di interrompere il ciclo della tradizione.
Abbiamo pensato al crowdfunding e grazie a Eppela da oggi la campagna sarà attiva sulla sua piattaforma (www.eppela.com/nosotras). La campagna durerà 40 giorni, obiettivo 7mila euro.

Abbiamo dunque bisogno di tutti coloro che ci sostengono per raggiungere questo traguardo e magari ... superarlo!

Consultate il sito di Eppela e i nostri canali social per rimanere informati.

Convegno: Immigrazione oggi

L'Ordine dei Medici chirurghi e Odontoiatri VCO e FNOMCeO promuovono per l'8 di ottobre a Verbania un convegno formativo dal titolo “Immigrazione oggi : il recente passato e l'attualità, gli aspetti giuridici, sanitari, psicologici, etici, con particolare riguardo ai minori”.

Il Convegno ha come obiettivo quello di illustrare e trasmettere conoscenze più approfondite e aggiornate circa le problematiche legate all'immigrazione. Un particolare riferimento al mondo minorile maggiormente coinvolto. Si rivolge a medici, odontoiatri, psicologi e infermieri. Tra i primi interventi quello della nostra dott.ssa Gloria Bimbi sulle MGF e dal titolo “Le mutilazioni genitali femminili, lo stato dell'arte nell'universo immigrazione. Una esperienza personale”.

8 ottobre 2016
Sede Grand Hotel Majestic
Via Vittorio Veneto 32 - Verbania

Tutte le informazioni dalla presentazione allegata

 

A cena per Castitati Cingulum

Una cena a sostegno di Castitatis Cingulum e del progetto che lega il fashion bello e buono alla campagna di contrasto al fenomeno delle MGF, promossa da Nosotras, ExEX.
Un anello coraggioso che vuole aprire una finestra sull'amore e coinvolgere uomini e donne a sostenere quelle donne che hanno deciso di abbandonare la pratica di mutilatrice nei paesi di origine. Questo è ExEx e questo è Castitati Cingulum.
La cena è promossa dalla consigliera di parità del Comune di Borgo San Lorenzo il 1° ottobre alle ore 20 presso il Salone Area Pd in Piazza M.L.King e sostenuta dalla generosità di molti partner: la Proloco, il contributo di Unicoop Mugello, l'amicizia di Artemisia (costo della cena 20 euro).
E' ancora possibile iscriversi per dare il proprio contributo a sostegno di questa campagna contro le mutilazioni genitali femminili telefonando al 339.1456460 o 333.2582357

 

 

Prendi la tessera, entra anche tu nel mondo Nosotras

Sostieni anche tu il lavoro di Nosotras. Come? Tesserandoti e diventando socia/o di Nosotras. La nostra associazione ha una storia lunga di dialogo interculturale, è un luogo unico di confronto e crescita dove un futuro multiculturale esiste già nell'oggi, ora. Ma è anche uno spazio di rivendicazione dei diritti di chi è più debole ed ha meno possibilità di accesso alle informazioni e alla conoscenza dei servizi del territorio. Gestiamo una serie di servizi gratuiti e autofinanziati come sportelli di ascolto e consulenza per la tutela legale, il supporto psicologico, il sostegno alla ricerca di nuove opportunità di lavoro. Ci occupiamo di sostegno all'insegnamento della lingua madre e di contrasto alle mutilazioni genitali femminili (Castitatis Cingulum). Tutti servizi offerti gratuitamente. Gestiamo anche case di accoglienza per donne, con i loro figli, in difficoltà dove poter sviluppare, per ognuna, un progetto di empowerment. Portiamo avanti progetti di cooperazione internazionale e di formazione.
Se vuoi entrare a fare parte del Nosotras mondo puoi tesserarti e per farlo è sufficiente passare in associazione, in via Faenza 103, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17.
Vi aspettiamo!

Castitatis Cingulum: Secondo appuntamento!

Castitatis Cingulum nasce a Firenze con “Florence for Women”, alla sua II edizione nel 2015, con il proposito di connettere impresa e sociale per promuovere progetti concreti contro ogni forma di violenza sulle donne e di genere.

F4W grazie all'Assessorato al Welfare e al Sindaco di Firenze D. Nardella, ha dato avvio alla prima start up in collaborazione stretta con Nosotras Onlus, per la campagna ExEx (EX Exciseuses) contro ogni forma di violenza, contro le mutilazioni genitali femminili (MGF).

Il progetto CASTITATIS CINGULUM è stato poi presentato al Senato della Repubblica lo scorso 3 febbraio in occasione della “Giornata mondiale contro le MGF” durante la quale Nosotras Onlus ha presentato la campagna di sensibilizzazione  collegata al progetto “Stop violenza sulle donne/Stop MGF/Castitatis Cingulum per ExEx”.

Il lavoro è proseguito ed ha visto il  prezioso sostegno di Es’Givien,  Luisa via Roma, nello start up in esclusiva, e il supporto del Comune di Firenze, con l’Assessore al Welfare Sara Funaro.

Il primo appuntamento si è svolto lo scorso 4 Maggio presso Moijejoue di Firenze. 

Eccoci ora al secondo appuntamento: 29 maggio 2016 con un'apertura straordinaria dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 con  Rossella e Chiara di “Confezioni Montibeller”  Corso Ausugum, 48 a Borgo Valsugana (Tn).

Dalle ore 16.00 verrà offerto un aperitivo e Dj Set.  

"Il nostro negozio - ci racconta Rossella - è un punto di riferimento per chi, nella nostra zona, è alla ricerca di nuovi stili, nuove tendenze moda rigorosamente fatte in Italia. Vantiamo l'esperienza di una famiglia che dal commercio dei tessuti nel tempo ha saputo ricrearsi, passando dalle grandi marche per scoprire oggi stilisti emergenti con linee innovative e particolari, nei modelli come nei tessuti. Siamo sempre alla ricerca di artigiani della moda per proporre creatività e valore di ciò che si indossa.

Con tutta la passione che abbiamo dentro, guardiamo fuori, alle tendenze internazionali. Ma il made in Italy rimane la nostra religione. Per noi non è importante presentare una capo di una particolare marca ma proporre alla nostra clientela una selezione tra una vasta offerta di stili, identità, tendenze di quanto di meglio si riesce a trovare sul mercato, avvicinando studio e linee affermate a nuovi e originali proposte per il vestire di ogni occasione.

Un percorso di ricerca per scoprire il Made in Italy! Per essere l'espressione di quello stile italiano capace di fare la differenza”

Ed è sul terreno comune dello stile italiano che Nosotras Onlus e Confezioni Montibeller si incontrano e decidono di unire le forze per presentare  “Castitatis Cingulum” il primo progetto/oggetto che connette Made in Italy e sociale e unisce le “donne da tutto il mondo” offrendo,  ad ognuna di loro, una possibilità di riscatto per portare un contributo concreto a sostegno di tematiche importanti come la violenza, le Mutilazioni genitali femminili, contrasto ad ogni forma di discriminazione favorendo lo sviluppo, la formazione e il sostegno individuale, familiare e sociale.

Castitatis Cingulum - dal latino Cintura di Castità - nasce per veicolare, attraverso un oggetto, apparentemente frivolo come un anello, un messaggio intrinseco contro ogni forma di violenza.

Castitatis Cingulum, icona simbolica nell’immaginario collettivo di violenza e sottomissione della donna, viene ora ripreso e stravolto nell’uso e nel significato, diventando un anello, per uomo e per donna, che “è solo per amore” (come si intravede attraverso la fessura/cintura di castità intagliata nell’anello).

Vai all'inizio della pagina