STOP MGF

Una delegazione della nostra associazione è stata ospite del Coniprat in Niger (Niamey) per condividere, assieme a una delegazione dell'ICF dell'Uganda, le esperienze sul campo nel settore del contrasto alle MGF. Abbiamo trovato un'associazione sana e piena di iniziative, una delegazione di giovani che affianca il lavoro trentennale di queste pioniere del settore e molti nuovi progetti da sostenere e portare avanti. 

Il contrasto alle MGF rimane una priorità da non sottovalutare per raggiungere l'obiettivo MGF Zero tra meno di quattro anni.

Lotto marzo

Insieme alle donne di 40 paesi anche le donne dell'Associazione Interculturale Nosotras Onlus. Insieme per l'autodeterminazione.

"Siamo impegnate 365 giorni all'anno a sostegno delle donne. Il cammino per l'affermazione della propria autonomia e indipendenza è un cammino difficile se si è lontane dalla propria rete di affetti e riferimenti culturali - afferma la presidente dell'Associazione Laila Abi Ahmed - ma è un impegno che abbiamo preso diciotto anni fa per costruire uno spazio di dialogo e confronto dove il mutuo sostegno è la base del nostro dialogo. La nostra differenza è la nostra forza che domani, 8 marzo, vogliamo condividere con le donne di tutto il mondo che, dall'Argentina alla Spagna, si sono mobilitate, in questi mesi, per riaffermare i propri diritti."

Nell'associazione Nosotras trovano casa le diverse voci di donne che hanno intrapreso percorsi diversi di vita per incontrarsi sotto ad un unico tetto sotto al quale le singole differenze diventano l'affermazione di uguali diritti. Le socie e volontarie dell'associazione provengono da Albania, Algeria, Argentina, Capo Verde, Colombia, Egitto, Eritrea, Giordania, Marocco, Repubblica Domenicana, Romania, Senegal e Somalia. L'associazione è nata con l'obiettivo di creare un luogo di aggregazione e rivendicazione diventando oggi sempre più complessa grazie allo sviluppo di progettualità e servizi offerti nell'ottica di unire l'aspetto sociale a quello della sostenibilità economica.

Centrale tra i nostri obiettivi rimane quello della promozione dell'autodeterminazione di tutte le donne, delle pratiche di empowerment. Per questo auspichiamo che la prospettiva di genere venga applicata alle politiche economiche e sociali sia locali che nazionali in piani di azione che abbiano come fine la promozione delle pari opportunità e del contrasto alle discriminazioni e alla violenza di genere.

Saremo in Piazza Santissima Annunziata così come il 25 novembre siamo andate a Roma per la manifestazione nazionale indetta da Non una di meno, e ci saremo con il nostro striscione frutto di un laboratorio di arte terapia sviluppato assieme al professor Carlos Silveira della California State University di Long Beach segno concreto della nostra attività quotidiana, trecentosessantacinque giorni all'anno, a sostegno delle donne, dei loro diritti e bisogni.

 

Arte e Vita a Nosotras

Carlos Silveira lavora da oltre 20 anni come docente, è ingegnere civile, laureato all'Università Federale di Rio Grande do Sul, in Brasile, ma si è poi specializzato in pittura e disegno in Illinois e poi in Texas. Adesso lavora con la California State University Long Beach ed è venuto a Firenze con un gruppo di giovani studenti, ospiti di un programma di studio all'American Institute for Foreign Study, per un corso di "Art and Social Action" ovvero il lato sociale e politico dell'arte.
Assieme hanno coinvolto un gruppo di donne di Nosotras elaborando con loro, oltre le barriere linguistiche e i gap formativi, un progetto artistico.
"Volevamo ringraziare tutte le donne di Nosotras che hanno partecipato a questo percorso con noi - hanno detto gli studenti, oggi, ultimo degli incontri per questo progetto- perchè assieme, nonostante le diverse lingue, le diverse storie, dipingendo insieme ci siamo sentiti uniti, senza diversità".
"Grazie a questi giorni passati assieme - ha detto invece Mariam, una delle donne dell'associazione - mi sono resa conto che anche io, che non ho nessuna conoscenza artistica, posso però fare qualcosa, anche io posso divertirmi realizzando qualcosa di bello".
"Per Nosotras - ha detto Laila Abi Ahmed, Presidente dell'Associazione a chiusura del progetto, prima che il risultato di questo lavoro assieme fosse appeso al muro - questi sono momenti importanti. Le donne che vengono da esperienze di vita complesse o che stanno vivendo un'intoppo nel loro progetto migratorio, grazie a laboratori come questo riescono a recuperare confidenza con se stesse e fiducia nel prossimo e, divertendosi, a ritrovare le energie per affrontare le sfide della vita".
Sul nostro profilo Flickr potete vedere alcuni scatti realizzati durante il laboratorio.
Un grazie a tutte le donne dell'associazione che hanno partecipato a questo progetto e agli studenti statunitensi che hanno condiviso la loro energia creativa.

Insieme, per camminare libere

Un appuntamento pensato per riflettere, condividere, trovare nuove prospettive nell'analisi della violenza di genere. Questo l'obiettivo dell'incontro "Insieme per camminare libere" organizzato assieme a Artemisia in occasione della Giornata contro la violenza alle donne, il 25 novembre. Appuntamento inserito nel cartellone delle attività del Q4, Il Filo Rosso, pensate proprio per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento. Grazie a letture di brani tratti dal libro di Chiara Brilli e Elena Guidieri, Sono ancora Viva, e al contributo di Monica Bauco, che ci interpreterà brani tratti da Non dire Niente, alle opere pittoriche di Diego Gabriele e agli scatti fotografici di Vanni Vannucci, passeremo assieme una serata di divertiment e condivisione in vista anche dell'appuntamento del 26 novembre: la manifestazione a Roma #nonunadimeno 

A cena per Castitati Cingulum

Una cena a sostegno di Castitatis Cingulum e del progetto che lega il fashion bello e buono alla campagna di contrasto al fenomeno delle MGF, promossa da Nosotras, ExEX.
Un anello coraggioso che vuole aprire una finestra sull'amore e coinvolgere uomini e donne a sostenere quelle donne che hanno deciso di abbandonare la pratica di mutilatrice nei paesi di origine. Questo è ExEx e questo è Castitati Cingulum.
La cena è promossa dalla consigliera di parità del Comune di Borgo San Lorenzo il 1° ottobre alle ore 20 presso il Salone Area Pd in Piazza M.L.King e sostenuta dalla generosità di molti partner: la Proloco, il contributo di Unicoop Mugello, l'amicizia di Artemisia (costo della cena 20 euro).
E' ancora possibile iscriversi per dare il proprio contributo a sostegno di questa campagna contro le mutilazioni genitali femminili telefonando al 339.1456460 o 333.2582357

 

 

Buone ferie

Care amiche e cari amici di Nosotras,  dal 1 al 31 agosto 2016 l'associazione sarà chiusa.

Il servizio di mediazione linguistico culturale, gli sportelli e la segreteria sono sospesi.

Torneremo attive come sempre il 1° di settembre.

Dire&Fare 2016

Una giornata di confronto a tutto tondo sui temi dell'immigrazione per riflettere sulle misure operative e sulle azioni concrete da intraprendere per affrontare le nuove sfide emerse negli ultimi anni. E' il tema dell'incontro organizzato da Anci Toscana nel quadro di Dire&Fare che apre i lavori l'8 luglio alle 9 al Fuligno.
Esperti, amministratori e portatori di interesse sono chiamati a confrontarsi in quattro tavoli tematici paralleli. Dopo una breve introduzione, un coordinatore e un facilitatore aiuteranno nella produzione delle sintesi che saranno presentate successivamente in plenaria. I temi affrontati riguarderanno la protezione internazionale e il sistema dello Sprar, i minori stranieri non accompagnati, il rapporto tra innovazione e immigrazione, il settore dell'integrazione, accoglienza e cooperazione a cui interverremo come associazione. Sarà una riflessione sulle buone pratiche nelle politiche dell'integrazione e accoglienza promosse ai vari livelli istituzionali.

 

Prendi la tessera, entra anche tu nel mondo Nosotras

Sostieni anche tu il lavoro di Nosotras. Come? Tesserandoti e diventando socia/o di Nosotras. La nostra associazione ha una storia lunga di dialogo interculturale, è un luogo unico di confronto e crescita dove un futuro multiculturale esiste già nell'oggi, ora. Ma è anche uno spazio di rivendicazione dei diritti di chi è più debole ed ha meno possibilità di accesso alle informazioni e alla conoscenza dei servizi del territorio. Gestiamo una serie di servizi gratuiti e autofinanziati come sportelli di ascolto e consulenza per la tutela legale, il supporto psicologico, il sostegno alla ricerca di nuove opportunità di lavoro. Ci occupiamo di sostegno all'insegnamento della lingua madre e di contrasto alle mutilazioni genitali femminili (Castitatis Cingulum). Tutti servizi offerti gratuitamente. Gestiamo anche case di accoglienza per donne, con i loro figli, in difficoltà dove poter sviluppare, per ognuna, un progetto di empowerment. Portiamo avanti progetti di cooperazione internazionale e di formazione.
Se vuoi entrare a fare parte del Nosotras mondo puoi tesserarti e per farlo è sufficiente passare in associazione, in via Faenza 103, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17.
Vi aspettiamo!

Castitatis Cingulum: Secondo appuntamento!

Castitatis Cingulum nasce a Firenze con “Florence for Women”, alla sua II edizione nel 2015, con il proposito di connettere impresa e sociale per promuovere progetti concreti contro ogni forma di violenza sulle donne e di genere.

F4W grazie all'Assessorato al Welfare e al Sindaco di Firenze D. Nardella, ha dato avvio alla prima start up in collaborazione stretta con Nosotras Onlus, per la campagna ExEx (EX Exciseuses) contro ogni forma di violenza, contro le mutilazioni genitali femminili (MGF).

Il progetto CASTITATIS CINGULUM è stato poi presentato al Senato della Repubblica lo scorso 3 febbraio in occasione della “Giornata mondiale contro le MGF” durante la quale Nosotras Onlus ha presentato la campagna di sensibilizzazione  collegata al progetto “Stop violenza sulle donne/Stop MGF/Castitatis Cingulum per ExEx”.

Il lavoro è proseguito ed ha visto il  prezioso sostegno di Es’Givien,  Luisa via Roma, nello start up in esclusiva, e il supporto del Comune di Firenze, con l’Assessore al Welfare Sara Funaro.

Il primo appuntamento si è svolto lo scorso 4 Maggio presso Moijejoue di Firenze. 

Eccoci ora al secondo appuntamento: 29 maggio 2016 con un'apertura straordinaria dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 con  Rossella e Chiara di “Confezioni Montibeller”  Corso Ausugum, 48 a Borgo Valsugana (Tn).

Dalle ore 16.00 verrà offerto un aperitivo e Dj Set.  

"Il nostro negozio - ci racconta Rossella - è un punto di riferimento per chi, nella nostra zona, è alla ricerca di nuovi stili, nuove tendenze moda rigorosamente fatte in Italia. Vantiamo l'esperienza di una famiglia che dal commercio dei tessuti nel tempo ha saputo ricrearsi, passando dalle grandi marche per scoprire oggi stilisti emergenti con linee innovative e particolari, nei modelli come nei tessuti. Siamo sempre alla ricerca di artigiani della moda per proporre creatività e valore di ciò che si indossa.

Con tutta la passione che abbiamo dentro, guardiamo fuori, alle tendenze internazionali. Ma il made in Italy rimane la nostra religione. Per noi non è importante presentare una capo di una particolare marca ma proporre alla nostra clientela una selezione tra una vasta offerta di stili, identità, tendenze di quanto di meglio si riesce a trovare sul mercato, avvicinando studio e linee affermate a nuovi e originali proposte per il vestire di ogni occasione.

Un percorso di ricerca per scoprire il Made in Italy! Per essere l'espressione di quello stile italiano capace di fare la differenza”

Ed è sul terreno comune dello stile italiano che Nosotras Onlus e Confezioni Montibeller si incontrano e decidono di unire le forze per presentare  “Castitatis Cingulum” il primo progetto/oggetto che connette Made in Italy e sociale e unisce le “donne da tutto il mondo” offrendo,  ad ognuna di loro, una possibilità di riscatto per portare un contributo concreto a sostegno di tematiche importanti come la violenza, le Mutilazioni genitali femminili, contrasto ad ogni forma di discriminazione favorendo lo sviluppo, la formazione e il sostegno individuale, familiare e sociale.

Castitatis Cingulum - dal latino Cintura di Castità - nasce per veicolare, attraverso un oggetto, apparentemente frivolo come un anello, un messaggio intrinseco contro ogni forma di violenza.

Castitatis Cingulum, icona simbolica nell’immaginario collettivo di violenza e sottomissione della donna, viene ora ripreso e stravolto nell’uso e nel significato, diventando un anello, per uomo e per donna, che “è solo per amore” (come si intravede attraverso la fessura/cintura di castità intagliata nell’anello).

Donne Nosotras si racconta

Anno nuovo vita nuova. Nosotras quest'anno è diventata maggiorenne ed ecco che per noi, riuscire a fare assieme alle nuove leve un percorso assieme è veramente molto importante. Il quadro di contesto, da quando è nata l'associazione nel 1998 ad oggi, è completamente cambiato. Abbiamo fatto molta strada ma i valori fondanti del nostro operato rimangono gli stessi, quelli scritti nella nostra mission. Per questo abbiamo organizzato tre incontri, a maggio, dedicati ai nostri volontari per aiutarli a partecipare alla vita associativa secondo le proprie competenze, capacità e inclinazioni. Iniziamo domani, spiegando quelle che sono le varie culture che compongono il mosaico di Nosotras, per passare poi a far capire i vari fronti su cui è impegnata l'associazione oggi e come sia cambiata l'immigrazione femminile negli ultimi dieci anni.

Pagina 1 di 2
Vai all'inizio della pagina